N.°53 - Salvatore BOTTARI

S. BOTTARI- Alle origini della questione d'Oriente

Riferimento: 978-88-534-3434-0

13,00 €
Tasse incluse

QUADERNO N.53

ALLE ORIGINI DELLA QUESTIONE D'ORIENTE

Il conflitto russo-turco del 1768-1774 e la diplomazia degli Stati italiani.

Quantità

Nel XVlll secolo l'espansionismo russo verso i territori ottomani ruppe il fragile equilibrio nell'Europa sud-orientale. La debolezza strutturale della Porta divenne evidente. lnoltre, a partire dal trattato di Kúqúk Kaynarca (1774), la Russia non fu più solo un agente di disturbo dello status-quo internazionale, ma si affermò come una delle principali potenze europee. Obiettivo di questo studio è esaminare l'impatto che la guerra tra la Russia e l'lmpero ottomano (1768-1774) ebbe sulla politica estera degli Stati italiani. Allo stesso tempo, sarà presa in considerazione la percezione che gli Stati italiani ebbero di quella Guerra e delle sue potenziali implicazioni sullo scenario politico mediterraneo.


Salvatore Bottari è professore associato nell'Università degli Studi di Messina, dove insegna
Storia moderna, Storia globale dell'età moderna e Storia dell'Europa mediterranea.
In copertina: stefano della Bella, Gentiluomo turco e ufficiale polacco, 1649


978-88-534-3434-0
38 Articoli

12 altri prodotti della stessa categoria: